Ottocento ettari di vegetazione distrutte tra la notte del sabato 29 e domenica 30 agosto nel bosco della Moarda, nei pressi del comune di Altofonte.

Cosa è rimasto? Cosa si farà? Ritorniamo sulle ceneri per raccontarlo, le immagini parlano da sole. Intanto giunge un’altra preoccupazione per Altofonte “l’acqua”

Servizio di Patrizia Gangi – Antonio Scarcella

VIDEO

Potresti aver perso…