FASE 2 – Appello dei medici: “Più test” Ci sono soggetti positivi che non hanno sintomi

Intervita al Prof. Giuseppe Diana

I rischi dei contagi e la prevenzione nella fase 2. Come evitare di allargare l’epidemia che nel frattempo si è contratta.
“Occorrono più test” – chiedono i medici italiani alle strutture nazionali – Ci sono più possibilità di contagio rispetto la Fase 1 per la maggior libertà di movimento. Identificato il sospetto Sars-CoV-2, occorre iniziare la terapia per evitare di ricominciare i contagi e i ricoveri in terapie intensive.

VIDEO

Produzione Medianewsweb
Servizio di Patrizia Gangi – Antonio Scarcella

 

 
 

Potresti aver perso…