Mar. Ott 22nd, 2019

La vacca cinisara e il suo latte di qualità

“Fare l’allevatore non è facile… un lavoro di sacrifici,  senza  domeniche e ferie”. La nostra intervista a Vincenzo Evola – produttore e allevatore della razza bovina “Vacca cinisara”

La vacca Cinisara è una razza  storica che inizia in epoca spagnola – ci racconta Evola – Arrivarono  in Sicilia a bordo di navi provenienti dalla Spagna, ma  in seguito ad un naufragio, come alcune leggende narrano, approdarono  nel territorio di  Cinisi ( da qui la derivazione del nome ). Le vacche  sopravvissute, iniziano  così ad abitare i monti del piccolo comune marinaro,  estendendosi successivamente anche in altre zone montane del capoluogo siciliano.

Caratterizzata dal manto  uniforme nero, simile al Toro,    la Vacca di Cinisi  ha un  corpo molto forte e robusto, ed è facilmente riconoscibile dalle sue corna lunga e  dagli unghioni resistenti.

Il suo latte  unico,  per la presenza di sali minerali   conferiscono un alto valore nutritivo e qualità organolettiche,  ovvero  il complesso delle proprietà fisiche e chimiche (odore, colore, sapore)  rilevate dagli organi di senso umani, non  riscontrabili in altre razze bovine, ricco di proteine e lattosio, con un altissimo contenuto di  k-caseina e beta-carotene,  contiene anche  benefiche proprietà antiossidanti.

I prodotti  derivanti del suo latte sono tanti: dalle scamorze affumicate alle mozzarelle al primo sale, ma il suo formaggio tipico è il caciocavallo  con la forma di un parallelepipedo.

Degustare per credere! Noi… dopo l’intervista,  ci siamo fermati al caseificio di Vincenzo ” La Vecchia Mannara” …e abbiamo deliziato i nostri palati 

VIDEO

Servizio di Patrizia Gangi

Produzione Medianews Antonio Scarcella

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potresti aver perso...